SPEDIZIONE GRATUITA*
RESO GARANTITO ENTRO 15 GIORNI
REGISTRAZIONE
ACCEDI
SERVIZIO CLIENTI   
3925333430 / 039-8947390
Hai 0 prodotti nel carrello

TOTALE : 0,00 €

  COSTO SPEDIZIONE ITA CON GLS 8,90€ - PER IMPORTI SUPERIORI I 250,00 € SPEDIZIONE GRATUITA

Il tuo carrello è vuoto, riempilo!

Accessori
Elettroutensili
Utensili Pneumatici
Utensili Manuali
Antinfortunistica
Giardinaggio
Abbigliamento
x
Accessori   VEDI TUTTO

Oggi in promozione    Vedi tutte le offerte in corso

x
Elettroutensili   VEDI TUTTO

Oggi in promozione    Vedi tutte le offerte in corso

x
Utensili Manuali   VEDI TUTTO

    CHIAVI DI MANOVRA

    CHIAVI DINAMOMETRICHE E MOLTIPLICATORI DI COPPIA

    ESTRATTORI

    FUNI E ACCESSORI

    MARTELLI E SCALPELLI

    PINZE E TRONCHESI

Oggi in promozione    Vedi tutte le offerte in corso

Oggi in promozione    Vedi tutte le offerte in corso

Oggi in promozione    Vedi tutte le offerte in corso

Home
Prodotti
Offerte
Account

SI AVVISA LA GENTILE CLIENTELA CHE DA VENERDÌ 9 DICEMBRE A DOMENICA 11 IL PUNTO VENDITA SARÀ CHIUSO. SI GARANTISCONO COMUNQUE LE SPEDIZIONI PER GLI ACQUISTI ONLINE ! PER INFORMAZIONI O APPUNTAMENTI PER IL RITIRO IN SEDE CONTATTARE IL 3925333430

 Nascondi   

Come scegliere il compressore ad aria

immagine compressori

La presente guida è stata scritta da Ferramenta Carozzi per aiutare la sua clientela nella scelta del compressore giusto. Come le restanti guide alla scelta, la guida Come scegliere un compressore ad aria è pensata in varie sezione ognuna delle quali dedicata ad uno specifico argomento: si parlerà innanzitutto dei vari modelli presenti sul mercato che si differenziano sostanzialmente per la tipologia d'uso, domestico o professionale; seguirà la trattazione della tipologia di alimentazione in dotazione ai vari compressori ad aria presenti sul mercato; si sezionerà poi questo utensile per capire meglio quali sono le sue parti costituenti parlando in modo specifico delle caratteristiche e delle unità di misura che descrivono la sua struttura e il suo funzionamento; infine il nostro esperto vi darà specifici consigli riguardo il modo migliore per utilizzare il vostro compressore, la manutenzione richiesta e molto altro ancora.


Compressori ad aria: informazioni generali

Il compressore ad aria è un attrezzo industriale che permette di sfruttare, per i compiti più disparati, un getto d’aria a una pressione, e quindi ad una velocità di fuoriuscita, molto superiore rispetto alla normale pressione atmosferica. Come molti altri strumenti che sfruttano la pressione dell'aria, per esempio le idropulitrici o come l'ampio settore degli utensili pneumatici, i compressori sono strumenti veramente versatili capaci di semplificare il lavoro dell'utilizzatore: sia esso un semplice hobbista che necessita del compressore per la pulizia e l'asportazione di polveri da una particolare superficie, sia esso un professionista che necessita elevate pressioni di fuoriuscita per il gonfiaggio di pneumatici o il sollevamento di pesanti materiali, il compressore si rivela un fondamentale aiuto ogni giorno.

Tipologie di compressori ad aria: il mercato

immagine 2 compressori
In commercio, oggi, esistono due grandi tipologie di compressori: i compressori in cui la pressione creata è indipendente dalle condizioni d’aspirazione e mandata dell’aria, detti anche volumetrici e i compressori chiamati dinamici, in cui la pressione si sprigiona in seguito ad una variazione della quantità di moto all’interno degli ingranaggi. Tra i primi si annoverano i compressori alternativiuna macchina che sfrutta il lavoro svolto da un motore a movimento alternativo per accrescere la pressione di un gas contenuto al suo interno, utilizzato soprattutto nella compressione dell'aria, o i compressori rotativi. Tra i secondi, i più utilizzati sono i compressori centrifughi, turbomacchine operatici nelle quali una girante o turbina posta in rapida rotazione fornisce energia ad un fluido comprimibile con lo scopo di aumentarne la pressione, e i compressori assiali, nel quale il fluido scorre comprimendosi parallelamente mente all'asse di rotazione.

Quali alimentazione scegliere: compressore elettrico o compressore a scoppio

immagine 4 compressori
I compressori in commercio si differenziano ulteriormente per la tipologia di fonte energetica che li alimenta. Questa dipende fortemente dalle esigenze funzionali dell’apparecchio stesso: grandi compressori ad uso industriale o artigiano sfruttano prevalentemente come energia primaria quella elettrica, con tensioni abitative o industriali. Per altre esigenze, invece, esistono compressori alimentati a bassa tensione (ad esempio 12 V, tipico esempio è quello dei motori dell’aria condizionata negli abitacoli). In casi eccezionali, infine, i compressori possono girare grazie ai motori a scoppio.

Come è composto un compressore

immagine 3 compressori
Come già accennato una delle tipologie di compressore più utilizzate oggi sia a livello domestico che professionale è quella dei compressori volumetrici, ed in particolare la sotto-tipologia dei compressori alternativi. Per questa ragione ci concentreremo sulla struttura e le componenti di questa tipologia di compressori ad aria.
I compressori alternativi, lo ricordiamo, sono quelli la cui parte centrale è costituita da un cilindro nel quale si muove un pistone. Ad un lato del cilindro ci sono due aperture: il foro di mandata (da dove esce l’aria) e quello di aspirazione (dove entra), alternativamente aperti o chiusi. Il movimento alternativo del pistone è dato da un moto circolare, al quale è applicata una biella. La fonte d’alimentazione è in genere elettrica. Il pistone è accoppiato ad un serbatoio, con la duplice funzione di compensare gli sbalzi di pressione e conservare una certa quantità d’aria compressa anche a motore spento.
Di solito la struttura portante è costituita da due ruote per facilitarne il trasporto e una maniglia per trasportarlo manualmente. Un serbatoio dell’aria, che consente l’immagazzinamento del fluido compresso ed evita lo sbalzo di pressione al momento del caricamento. Un pressostato regola il funzionamento del motore, consentendo l’attivazione quando la pressione è sotto un certo livello, e comandandone il disuso al raggiungimento della stessa. Una valvola di sicurezza che, durante il corretto funzionamento, sfiata un momento prima che il motore si blocchi. In caso di malfunzionamento del pressostato, quest'ultima scongiura i rischi di scoppio e conseguenti lesioni all’operatore.
Dotato inoltre di un tubo in poliuretano che convoglia l'aria sotto pressione all'esterno, regolabile tramite una valvola manuale. Le parti meccaniche, in movimento, sono lubrificate tramite speciale olio. 

Dati, caratteristiche e unità di misura da conoscere

immagine 5 compressori
Di fondamentale importanza nella scelta del compressore perfetto è la conoscenza dei dati, delle caratteristiche e delle unità i misura che descrivono il suo funzionamento, le sue prestazioni e le sue qualità.
Per prima cosa bisogna guardare la grandezza del serbatoio del gas. È in base alla capacità di quest’ultimo che determinati lavori possono essere svolti correttamente: i compressori tradizionali a pistone presenti sul mercato hanno serbatoio che variano da lt 6, fino a lt 50.
Altro parametro di fondamentale importanza è la pressione d’uscita dell’aria. L’unità di misura della pressione è il bar. Molo spesso i compressori sono dotati di apposito regolatore di pressione in uscita, che permette una minore o maggiore pressione così da renderlo perfetto per qualsiasi scopo.
Ultimo, non sottovalutare mai il peso che è proporzionale alla capacità del serbatoio ( più quest'ultimo è capiente più il compressore peserà) e la dimensione. Questi due ultimi parametri incidono non tanto sulle prestazioni tecniche dell'utensile ma sulla sua flessibilità: compressori pesanti o ingombranti rischiano di complicare il lavoro dell'utilizzatore soprattutto quando lo spazio di manovra è esiguo o i'ambiente di lavoro si trova su vari livelli. Vi consigliamo di dare un'occhiata agli accessori per compressori o strumenti ad aria compressa disponibili nello store online: prolunghe e tubi in poliuretano di varie lunghezze i consentiranno di raggiungere luoghi inaccessibile senza il trasporto manuale del compressore.

Accessori per compressori ad aria: tutto ciò che vi serve


Il consiglio dell'esperto: la manutenzione

immagine 6 compressori
Qualunque sia il tipo di compressore che avete scelto, il nostro consiglio è di acquistare compressori di marche note.
Sul mercato ci sono compressori che arrivano da ogni dove e spesso hanno prezzi davvero bassi o concorrenziali. Ma il compressore è un macchinario che deve durare anni ed anni e deve essere sicuro. 
Spesso i compressori di marche sconosciute dopo poche ore di lavoro cominciano a dare problemi e soprattutto in caso di necessità non hanno ricambi. 
Ferramenta Carozzi vende da anni compressori Makita, azienda leader che garantisce che ogni suo singolo prodotto sia efficiente e funzionante per lungo tempo.
Un ultimo consiglio che vogliamo darvi riguarda la manutenzione del vostro compressore, in special modo come scaricare il liquido dal vostro compressore: e
seguire una regolare manutenzione ogni 3-4 mesi purché il compressore dia sempre il massimo delle sue prestazioni. Consigliabile inoltre il controllo del livello dell'olio lubrificante, per scongiurare il rischio di frizioni pericolose delle parti in movimento all'interno del compressore.